Risultati

Risultati

SPINTA DA EROS VAIRA E ROBERTO FALDINI DEL CIRCOLO SCHERMA SAVONA

Tempo di prove master a Zevio per tutte le categorie in gara di fioretto e sciabola individuale e per la prova a squadre del trofeo delle regioni. Nella categoria B delle squadre la Liguria era rappresentata dai savonesi Eros Vaira e Roberto Faldini del Circolo Scherma Savona e completava il terzetto Camillo Rosano della Liguria Genova. Brillante vittoria per la squadra regionale che in finale sconfiggeva la quotata squadra di Piemonte 1 per 5-3 chiudendo prima della fine al meglio delle 5 vittorie il confronto tra i due terzetti. Terza la squadra di Piemonte 2. Raggianti i due savonesi in particolare Eros Vaira che con suo percorso netto di 3 vittorie su 3 assalti ha dato una spinta fondamentale nell’assalto della finale. Eros ci riferisce “Oggi nella gara a squadre sono riuscito pienamente a tirare usando la difesa che tanti anni fa era il mio migliore pregio. Volevo anche riscattarmi dalla prova incolore dell’individuale dove non mie ro espresso al meglio”. Nelle gare individuali, infatti, buona la prova di Roberto Faldini che giunge alla finalissima ad 8 perdendo di un soffio con il vincitore della gara il veneto Maurizio Galvan. 7° posto per il nostro concittadino che si classifica 9° nella gara di sciabola, mentre Eros Vaira si piazza la 12° posto nel fioretto.

Prova smagliante di Constance Catarzi nel circuito europeo Under 23 che raggruppa le nazionali della categoria, aperta però ad atleti di età superiore. Di scena a Moedling in Austria Constance parte in sordina con un parziale di 3 vittorie e 3 sconfitte nel girone su un lotto di circa 60 atlete provenienti dalle principali nazioni europee. Inizia l’eliminazione diretta con il numero 22 del ranking, salta il primo turno e poi inanella una serie di vittorie. Vince 15-10 con Dora Lupkovic ungherese e poi poi la ceka Andrea Bimova 15-9 giungendo nella finalissima ad 8, dove batte la temibile Ungherese Jata Kondricz 13-12, in un incontro deciso solo negli ultimi secondi del combattimento. In semifinale affronta l’italiana Marta Cammilletti che sconfigge nettamente con il punteggio di 9-1 giungendo a battersi per la vittoria con l’austriaca Olivia Wohgemuth, sostenuta dal tifo locale. Constance ingaggia un assalto giungendo fino al 14 pari per poi cedere sul filo del rasoio all’ultima stoccata- peccato davvero- ci racconta Costanza - la vittoria era ad un passo; probabilmente ero un po’ stanca soprattutto per l’assalto vinto in precedenza sul filo di lana con l’ungherese-. Il suo Maestro Federico Santoro ci riferisce- ed ora a Gennaio ci aspettano due prove di Coppa del Mondo in Polonia ed in Francia, lì ci sarà da divertirsi e finalmente andremo a confrontarci con il gotha della scherma mondiale. Per ora godiamoci questo argento europeo -.

Week end davvero pieno di soddisfazioni per le lame savonesi. A Belluno erano di scena i Campionati Italiani Under 23, con Constance Catarzi in pedana. L’atleta italo-francese, nazionale giovanile transalpina già 14° ai Mondiali Under 20 dello scorso anno, ha centrato sulle pedane nazionali un eccellente 6° posto. La portacolori cittadina inizia con 5 vittorie su 6 assalti nel girone eliminatorio, portandosi alla 10° posizione di ranking. Saltato il primo turno di eliminazione diretta Constance batte la milanese Buricelli per 15-10 e poi nettamente la forte romana Pacelli per 15-7 entrando nella finalissima ad 8, ove cede per 15-14 all’azzurrina Rossini. “Constance ha confermato l’eccellente stato di forma e poteva andare meglio perché era in vantaggio 14-10 e francamente in un paio di occasioni aveva chiuso l’assalto, ma le stoccate non gli sono state riconosciute” ci riferisce Federico Santoro Maestro del Club savonese.

Contemporaneamente ad Asti nella prova cadetti giovani Inter regionale organizzata dal locale Comitato Regionale, spettacolare enplein nella prova di fioretto. Luca Maretti trionfa nettamente davanti a compagni di squadra, l’italo-brasiliano Giovanni Borsato (2°) ed a Stefano Satta (3*), vincendo la gara senza subire sconfitte per tutto il corso della competizione. Alex Patrone invece si ferma al 9° posto ed a causa di un doloroso colpo alla clavicola non ha potuto andare oltre al 17° posto nella spada. Nel fioretto femminile Agnese Corsinovi giunge 5°.

                                                                   

Prima prova Interregionale GPG con alti e bassi per il nostro Circolo Scherma Savona

Inizia la stagione ufficiale per le categorie del GPG Gran Premio Giovanissimi.

A Livorno è andata in scena la prima prova Interregionale GPG tra atleti di Liguria e Toscana per il Fioretto e la Spada, e anche del Piemonte e della Lombardia per la Sciabola.

Il nostro Circolo è stato rappresentato da tre atleti: Sara Frosi nel Fioretto e nella Spada cat. Ragazze-Allieve (nati 2006-2005), Ottavia Occelli nel Fioretto cat. Giovanissime (2007) e da Marco Frosi nel Fioretto cat. Maschietti (2008).

Nella prima giornata di gare dedicata al Fioretto Sara Frosi ottiene un ottimo 9° posto assoluto (4° nella classifica della sua categoria) disputando una buonissima gara dal punto di vista tattico e tecnico. Dopo il girone con una sola sconfitta, Sara salta il primo turno di eliminazione diretta, vince il secondo turno di eliminazione diretta per 15-6 e poi subisce la sconfitta da Vittoria Pinna del Pisa Di Ciolo per 15-11, la quale ammette di aver fatto fatica ad avere ragione di Sara.

"Finalmente Sara è riuscita ad esprimere le sue capacità", afferma Fabrizio Santoro al seguito degli atleti del Circolo. "La preparazione in sala e i preziosi consigli di Fabrizio mi hanno permesso di raggiungere questo buon risultato. Il commento della mia amica Vittoria mi gratifica ulteriormente" afferma Sara.

Marco e Ottavia invece purtroppo si fermano al primo turno di eliminazione diretta, disputando una gara al di sotto delle loro possibilità. "La stagione è ancora lunga, ci sono margini di miglioramento e lavoreremo per raggiungere migliori risultati", affermano i maestri e i due piccoli atleti.

Nella seconda giornata dedicata alla Spada, Sara Frosi si cimenta anche in questa competizione, sebbene abbia deciso da pochissimi giorni di provare questa arma. Tuttavia riesce a raggiungere la 18° posizione su 50 partecipanti (8° nella classifica della sua categoria), con quattro vittorie e due sconfitte nel girone, uscendo al secondo turno di eliminazione diretta nuovamente con Vittoria Pinna del Pisa Di Ciolo. "Ho preso in mano la spada da pochi giorni, ma sono state sicuramente le basi del fioretto a darmi una mano per ottenere questo risultato" dichiara Sara al termine della gara.

Di scena per il Circolo Scherma Savona i cadetti a Foggia ed i master a Conegliano rispettivamente per la prima prova di qualificazione cadetti under 17 e la prima prova dei master.

A Foggia Luca Maretti si classifica 40° su oltre 200 partecipanti sfiorando l’ingresso nei quarti (primi 32). Nella stessa situazione risulta Stefano Satta (55°), ma entrambi acquistano il pass per la prima prova del circuito giovani (under 20). Più indietro Alex Patrone e Giovanni Borsato Da Silva atleta italo-brasiliano all’esordio nei campionati nazionali, che da Nizza (Francia) ha deciso di allenarsi anche a Savona e partecipare alle gare nazionali sotto la bandiera del club savonese.

Non accedono alla prova under 20 Agnese Corsinovi e Benedetta Bibite nel fioretto femminile.

Alex Patrone aveva acquisito il pass per la prova giovani (under 20) nella spada la settimana precedente a Legnano.

A Conegliano erano di scena i master: nella categoria 3 (60-69 anni) ottimo esordio di Roberto Faldini, presidente del sodalizio cittadino che si classifica 7° nella sciabola, sfiorando l’accesso al podio e 10° nel fioretto.